venerdì 19 luglio 2013

GNU Health 2.0: come testarlo

In questo precedente articolo abbiamo parlato di GNUhelth.
Oggi vediamo com'è possibile testare il programma sul nostro pc da remoto in completa sicurezza.

Per far ciò è necessario scaricare il Client di Tryton.
Infatti benchè il lato server richieda necessariamente una macchina Linux per essere installato, il client è perfettamente funzionante su tutti principali sistemi operativi.

Qui potrete scaricare la versione per Windows e Mac OS .
Gli utenti Linux (Xubuntu nel mio caso) possono installare il programma direttamente da terminale.
Andiamo su Menù => Accessori => Emulatore di Terminale.

Copiamo nel terminale questo comando seguito dal tasto Invio:
pip install --user tryton

Qualora avessimo già installata una precedente verisione di Tryton potremmo aggiornarla mediante quest'altro comando seguito dal tasto Invio:

pip install --upgrade --user tryton

Fatto ciò per avviare il programma diamo seguito dal tasto Invio:

cd $HOME/.local/bin
 ./tryton

Avviato Tryton vediamo come iniziare a configurarlo.
Dobbiamo modificare la posizione delle Tabs portandole in alto.
Per far ciò andiamo su Options => Form => Tabs Position e selezioniamo Top.

A queto punto possiamo configurare il client in modo da poterci connettere con il server remoto messo a disposizione da GNU Solidario.
Andiamo su File => connect... e nella schermata di Login andiamo su Manage Profiles.

Nella schermata Profile Editor selezioniamo Add ed inseriamo il nome del nostro nuovo profilo (gnuhealth nel nostro caso) e completiamo la configurazione:

Hostname: health.gnusolidario.org
Port: 8000
Database: health20
Username: admin

A questo punto diamo Ok per confermare.

Sulla schermata di login in profile selezioniamo il nostro profilo gnuhealth ed inseriamo username e password:

Username: admin
Password: gnusolidario


A questo punto siamo nel sistema e possiamo esplorare liberamente tutte le caratteristiche di Gnuhealth.


Per ulteriori dettagli questa è la Wiki di GNUhealth dove potrete trovare la documentazione completa.


Articoli correlati: