sabato 5 ottobre 2013

Raven: il Chirurgo Libero


In questo precedente articolo abbiamo parlato dell'Open Hardware.
Oggi vediamo uno dei suoi frutti migliori: Raven.
Raven è un robot chirurgo per la chirurgia sia tradizionale che mininvasiva. Sviluppato secondo la filosofia Open Hardware sotto il patrocinio del CITRIS, che ritiene il progetto uno dei suoi fiori all'occhiello.
Dopo più di otto anni di sviluppo il Raven presenta due versioni: a due (Raven II) e quattro (Raven IV) bracci robotici. Lo sviluppo ha portato ad una struttura più leggera e maneggevole delle precedenti, associata ad un netto miglioramento delle funzionalità dei bracci robotici nonché del controllo da remoto.
Il software viene sviluppato mediante procedura d'apprendimento attivo del protocollo. Ed è proprio qui che i ricercatori hanno riscontrato i loro più grandi problemi. Infatti gli strumenti proprietari non permettono di accede liberamente alle interfacce di controllo, rendendo ancor più difficoltoso il già arduo compito di programmazione delle attività secondarie autonome inerenti la deformazione dei tessuti molli e delle dinamiche non lineari. Da qui la decisione del Prof. Jacob Rosen dell'Università di San Diego, in collaborazione con Blake Hannaford dell'Università di Washington, di sviluppare “Raven Surgical Tele-Operation System”. Questo strumento Open permette ai ricercatori del CITRIS di avere libero accesso alle interfacce di sistema e quindi di poter lavorare nel migliore dei modi.

Altro aspetto molto importante del progetto Raven è l'obiettivo di abbassare i costi dei trattamenti chirurgici in telemedicina, in modo da favorire un miglior accesso alle cure.

Per informazioni tecniche più dettagliate queste sono le pagine ufficiali del progetto:

Articoli correlati: