martedì 30 settembre 2014

E numbers per conoscere gli additivi presenti nel cibo


Gli additivi vengono definiti per legge a livello europeo come "qualsiasi sostanza normalmente non consumata come alimento in quanto tale e non utilizzata come ingrediente tipico degli alimenti, indipendentemente dal fatto di avere un valore nutritivo, che aggiunta intenzionalmente ai prodotti alimentari per un fine tecnologico nelle fasi di produzione, trasformazione, preparazione, trattamento, imballaggio, trasporto o immagazzinamento degli alimenti, si possa ragionevolmente presumere che diventi, essa stessa o i suoi derivati, un componente di tali alimenti, direttamente o indirettamente" (Direttiva del Consiglio 89/107/CEE)

Solitamente gli additivi vengono distinti in tre grandi famiglie:
  • Additivi che aiutano a preservare la freschezza degli alimenti
  • Additivi che migliorano le caratteristiche sensoriali degli alimenti
  • Additivi tecnologici, usati per facilitare la lavorazione degli alimenti ma che non hanno una specifica funzione nel prodotto finale (definiti anche adiuvanti).

Qualunque sia la loro natura tutti questi prodotti vengono sottoposti a valutazioni di sicurezza per garantire la salubrità degli alimenti. Inoltre tutti gli additivi presenti negli alimenti consumati sono riportati sull'etichetta preceduti dalla lettera E.

I prodotti elencati sono numerosissimi e ricordarli tutti è impossibile.
Per ovviare a questo problema è possibile ricorrere a tabelle o applicazioni che permettono una rapida ricerca della sostanza chimica correlata alla sigla.
E Numbers offre un database completo per gli additivi alimentari rilasciato sotto licenza GPL v3.

Inserendo il codice di riferimento avremo tutte le informazioni necessarie:
  • nome
  • applicazioni
  • pericolosità

L'applicazione può essere gratuitamente e liberamente scaricata a questo indirizzo o da f-droid.
In alternativa è possibile scaricare mediante QR code



Fonti

Articoli correlati