venerdì 31 ottobre 2014

L'importanza di uno stile di vita sano

L’attenzione ad un corretto stile di vita tende ad acquisire un ruolo sempre più importante nella letteratura medica, attenzione utile nel prevenire l’insorgenza e nel rallentare il decorso di numerose patologie croniche ed eventi acuti.
Nel precedente articolo abbiamo cercato di dare una definizione tangibile di stile di vita.
Una volta scisso il complesso ecosistema viene da sè che agire su uno o più componenti può apportare notevoli benefici al nostro stato di salute.
Facciamo una breve riflessione sulle tre principali componenti e cerchiamo di valutare brevemente il loro ruolo sul nostro stato di salute.
  • Dieta: famoso è il detto "gli alimenti vanno usati come farmaci, alla giusta dose e quando serve" (attenzione: parliamo dell'alimentazione in generale e non dei nutraceutici). Non è un segreto che il mondo stia ingrassando, dapprima la popolazione occidentale ed oggi anche i paesi emergenti stanno pagando a caro prezzo un'alimentazione sbagliata sbilanciata verso la quantità piuttosto che la qualità degli alimenti. Come per una complessa legge del contrappasso, soprattutto nella popolazione occidentale, si assiste a fenomeni di dimagrimento patologici spinti anche da canoni di bellezza artificiali con modelle e modelli sempre più figli del fotoritocco e della chirurgia estetica. Ritrovare il giusto rapporto con gli alimenti, riconoscendo anche i propri limiti e chiedendo aiuto quando serve, è fondamentale per un corretto stile di vita e per star bene con se stessi.
  • Attività fisica: quando il lavoro era prettamente manuale la mancanza di attività fisica non era un problema; ora che siamo sempre a 90 gradi su quella sedia la carenza si fa sentire. La sedentarietà viene attualmente considerata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come il quarto fattore di rischio di mortalità globale, con all’attivo circa 3,2 milioni di decessi annui. Uno stile di vita attivo, integrato con attività fisica organica e commisurata alle proprie capacità sono indispensabili per la salute fisica e mentale.
  • Abitudini voluttuarie: intesi come quei comportamenti rivolti alla ricerca del piacere e dell'eccitazione che possono risultare nocivi per la salute. Inutile dire che il cambiamento è difficile, infatti questi comportamenti determinano uno stato di piacere e appagamento momentaneo anche molto forte e se non perpetrati possono addirittura portare ad uno stato di malessere. A questo punto però è necessario fare una scelta: un breve piacere momentaneo o un buono stato di salute?


Fonti
Promozione stile di vita ASL Pavia
Immagine

Articoli correlati
Cos'è lo Stile di Vita
Come riconoscere una dieta da evitare
Simple C210K per correre fino a 10 Km